2 Dicembre 2022

Benessere finanziario: cos’è e come raggiungerlo

Spesso chi ha un patrimonio considerevole non vive in una situazione di soddisfazione finanziaria. Il timore di non gestire correttamente il capitale, o ancor peggio, di perderlo non consente di godere serenamente della propria ricchezza. Ecco perché.

Benessere finanziario e patrimonio consistente, spesso, vengono a torto considerati come la faccia della stessa medaglia. In realtà essere in possesso di una ricchezza considerevole non è assolutamente sinonimo di soddisfazione finanziaria. Per raggiungere questo obiettivo è necessario invece rivedere le strategie di gestione del proprio patrimonio, in modo tale da rendere la propria ricchezza una fonte di soddisfazione costante e non una preoccupazione.

Cos'è il benessere finanziario

Il benessere finanziario si riferisce alla capacità di gestire le proprie finanze in modo efficiente ed equilibrato, al fine di raggiungere un livello stabile e soddisfacente. Si tratta, nel dettaglio, dell’abilità nel rendere il reddito sufficiente a coprire i bisogni essenziali e a risparmiare per i propri desiderata o progetti futuri. Non solo, raggiungere uno stato di soddisfazione finanziaria significa anche essere consapevoli della propria situazione economica, anche quando non si corrono rischi oggettivamente forti o, addirittura, si è in possesso di una ricchezza ingente da proteggere e far prosperare.

L'importanza di una gestione equilibrata delle finanze

Il benessere finanziario è un aspetto importante della vita di ognuno di noi, poiché possiamo raggiungere determinati obiettivi finanziari e personali solo se gestiamo bene le nostre finanze. Sapere come gestire i propri soldi può avere un impatto significativo sul modo in cui condividiamo la nostra vita con gli altri e su come costruiamo il futuro.

Essere consapevoli delle proprie competenze di base, per quanto riguarda il denaro, può incentivare alcune azioni positive volte al miglioramento del benessere personale, professionale ed economico. Il benessere finanziario, per questo motivo, è strettamente legato al concetto di educazione finanziaria. Imparando ad utilizzare le risorse disponibili in maniera efficiente ed essendo responsabili nella pianificazione della gestione patrimoniale sono azioni che possono contribuire a generare soddisfazione finanziaria, per sé stessi ma anche per le generazioni future.

Cos’è l’indice di benessere finanziario

L'indice di benessere finanziario è uno strumento che misura la capacità delle persone di gestire in modo ottimale e per un periodo duraturo le proprie finanze. Si basa su alcuni indicatori come:

- Avere liquidità sufficiente per far fronte a eventuali spese impreviste;

- Pianificare gli acquisti e onorare i propri debiti;

- Programmare investimenti idonei;

- Essere in grado di accumulare riserve sufficienti per una previdenza adeguata;

- Possedere credito accettabile per implementare progetti personali.

Come raggiungere il benessere finanziario?

È chiaro che il primo passo da fare per raggiungere il benessere finanziario sia di natura educativa. Attraverso specifici percorsi, come quelli proposti dagli esperti di Cuniberti&Partners, è necessario apprendere una nuova consapevolezza economico-finanziaria. Nel dettaglio questo significa identificare gli obiettivi di fondo della propria gestione patrimoniale, le proprie necessità sul breve e sul lungo periodo e le strategie migliori per proteggere e, contestualmente, accrescere il proprio patrimonio.

Affianchiamo le famiglie nella gestione e nella protezione del loro patrimonio, affinché possa essere tramandato e accresciuto nel tempo.

Comprendere la composizione complessiva del patrimonio e le esigenze familiari è fondamentale per impostare una strategia di protezione e rendimento adeguata.